• Italia

    Sei stato reindirizzato alla pagina corrispondente del sito locale, dove puoi trovare i prezzi e le promozioni disponibili per la tua area geografica, nonché effettuare acquisti online.

    Stay on our U.S. site

Keyboard ALT + g to toggle grid overlay

PRODUCT DESIGN & MANUFACTURING COLLECTION - FACTORY DESIGN UTILITIES - FUSION 360

Farina, acqua, sale, lievito e innovazione: la ricetta Minipan per l’industria del bakery artigianale

TESTIMONIANZA DEL CLIENTE MINIPAN SRL

CONDIVIDI LA STORIA

Photos courtesy of [Lorem ipsum]

L’impiego di un modello 3D permette la massima personalizzazione in fase di sviluppo dei progetti e di aumentare gli standard di sostenibilità.

La società

Produrre meglio con meno risorse. Per il settore alimentare il tema della sostenibilità costituisce una duplice sfida: coniugare la produzione industriale con la qualità, in un mercato in cui i consumatori sono sempre più attenti a ciò che mangiano, a cui si aggiunge la necessità di abbattere gli sprechi e i costi durante le fasi di lavorazione per aumentare i profitti.

La Minipan di Massalombarda (RA) occupa una posizione di leadership in questa fetta di mercato del settore bakery, ideando e realizzando impianti e linee per la panificazione pensati sulle ricette dei prodotti senza compromessi sulla loro composizione, consentendo alle realtà dell’alimentare la realizzazione - su scala industriale - di prodotti artigianali a tutti gli effetti. Il tutto con criteri e parametri che limitano i consumi di materia prima ed energia ai livelli strettamente necessari. Ingredienti che hanno consentito a Minipan una posizione di leadership nel settore a livello globale e che le permettono di sbaragliare la concorrenza anche quando si tratta di sfidare i colossi internazionali dell’automazione.

Il valore di Minipan va infatti individuato nell’esperienza artigianale coniugata a uno spiccato orientamento a tecnologia e innovazione. Fondata nel 1957 grazie a un brevetto per la costruzione di macchine per la preparazione del pane ferrarese, dal 94 l’azienda ha cambiato marcia tanto che oggi, a valle di una trasformazione digitale nei processi di progettazione, temi come Generative Design e realtà virtuale basati su soluzioni Autodesk rientrano tra gli obiettivi per continuare a crescere e a fare sempre meglio.

Strumenti come Generative Design e realtà virtuale ci aiuteranno coniugare ancora di più artigianalità e sostenibilità con le richieste dell’industria alimentare.

Bruno Fusari, Presidente e Direttore Generale, Minipan

La sfida

La formula è apparentemente semplice: automatizzare il lavoro dei fornai. “Le nostre macchine sono nate per soddisfare la domanda degli artigiani di ottenere su larga scala gli stessi prodotti di qualità mantenendo inalterata una ricetta e un metodo produttivo tradizionale e consolidato”, precisa Bruno Fusari, Presidente e Direttore Generale di Minipan. “Abbiamo risposto costruendo impianti per preparare prodotti artigianali con un’efficienza industriale”. Le macchine Minipan sono progettate su misura, partendo dagli ingredienti e dalle caratteristiche del prodotto che chi sceglie Minipan vuole ottenere, una sfida complessa in un mercato sempre più competitivo e a fronte di consumatori sempre più attenti ai temi della sostenibilità e dell’alimentazione naturale.

Non a caso Minipan, la cui nuovissima sede è stata costruita per assecondare la crescita del business ma con i più moderni criteri per ridurre l’impatto energetico e abbattere sprechi e consumi, è orientata alla sostenibilità a 360°. “Le aziende che si dotano dei nostri impianti possono ottenere prodotti naturali di elevata qualità tornando alle origini della panificazione, ovvero acqua, farina, sale e lievito e tempo, fattore imprescindibile per il nostro settore”, aggiunge Franco Fusari, Vicepresidente e Direttore Commerciale. Un vero e proprio “ritorno al futuro” nei processi dell’industria alimentare come la conosciamo. “I nostri clienti possono realizzare prodotti clean label in alcuni casi impossibili da ottenere a mano, per la delicatezza dell’impasto”. Tutto questo senza prescindere dalle esigenze in termini di ricette, ingredienti, dimensioni, parametri e ritmi imposti dall’industrializzazione, una visione che apre a Minipan un mercato sempre più vasto.

Non stupisce che i progettisti di Minipan siano pionieri dello sviluppo delle macchine su modelli digitali 3D. Impianti completamente customizzati impongono zero rischio di errore, cura dei dettagli, rispetto di tempi e costi di produzione e la possibilità di condividere con i clienti un prototipo virtuale, già in fase di proposta, che rispecchi perfettamente il risultato finale. In poche parole, Autodesk Factory Design Utilities.

La soluzione

Da 15 anni l’impiego degli strumenti di progettazione Autodesk, oggi raccolti nella Product Design & Manufacturing Collection, è un fattore decisivo per la crescita di Minipan. “Inventor ci permette di effettuare le prime verifiche sul modello digitale dell’impianto in costruzione e di studiarne il funzionamento”, sottolinea Bruno Fusari. “Per chi, come noi, vende prototipi, si tratta di un aspetto importantissimo”. Operare su un modello digitale in tre dimensioni ha accelerato l’evoluzione degli impianti stessi e non solo le prestazioni in stabilimento . “Le industrie alimentari cercano linee sulle quali ogni intervento di manutenzione o semplice pulizia non comporti un fermo macchina, con le perdite di tempo e di profitti conseguenti. Si tratta di aspetti operativi che, grazie al modello digitale, possono essere previsti nel modo più efficace”.

Ma il prototipo digitale non è solo appannaggio dell’ingegnerizzazione. Grazie all’integrazione della componente di contabilizzazione dei costi industriali e della documentazione accessoria in Factory Design Utilities, Minipan può prevedere l’effettivo valore economico reale di quanto assemblato in fase di sviluppo e produrre simultaneamente manuali di uso e manutenzione, senza contare che la possibilità di generare rendering tridimensionali degli impianti permette di mostrare l’impatto estetico e funzionale delle macchine anche a chi non mastica tecnologia.

La digitalizzazione dell’ufficio tecnico ha connotato Minipan come un’azienda all’avanguardia in grado di apportare innovazione non solo per la produzione di pane ma anche per biscotti e altri prodotti dolci, anche senza glutine. “Oggi possiamo fornire ai nostri clienti sistemi di automatizzazione di processi prima possibili solo manualmente, senza scendere a compromessi”, precisa Franco Fusaro. “Riduciamo la fatica di chi lavora garantendo lo stesso prodotto di un processo manuale”.

I risultati

Grazie al ricorso alla Autodesk Factory Design Utilities, gli impianti di Minipan sono i più personalizzati del settore. “Il prototipo finale è al 100% fedele a ciò che costruiremo e assembleremo, un aspetto che ha ridotto notevolmente i tempi di produzione”, chiarisce Bruno Fusari. “Osservare ogni dettaglio sul Digital Twin ci aiuta a migliorare gli aspetti di design, prestazioni e praticità degli impianti”. Il confronto con il cliente su un modello identico al prodotto finale nel corso della progettazione mette al riparo Minipan da ogni rischio di incomprensione su quanto si va a realizzare. “Da questo punto di vista, senza Factory Design Suite non avremmo mai raggiunto i risultati che abbiamo ottenuto”.

Un aspetto che non può che migliorare grazie alle tecnologie di ultima generazione. Minipan incarna infatti perfettamente l’identità delle aziende che hanno colto le opportunità della Digital Transformation per farsi trovare pronte ad affrontare le sfide di un futuro che, ormai, è all’ordine del giorno e che vede i temi della sostenibilità e dell’ambiente necessariamente alla base di ogni investimento. “Strumenti come il Generative Design e realtà virtuale ci aiuteranno a coniugare ancora di più artigianalità e sostenibilità”, conferma Franco Fusari. Minipan sta infatti pensando al Generative Design per soddisfare ancora di più le richieste di customizzazione. “Le nostre macchine sono già equipaggiate con una tecnologia che permette di limitare gli sprechi e abbattere i costi durante le operazioni di laminatura della pasta, realizzando prodotti qualitativamente migliori con minor spreco di farina e alimenti.”

Un gemello digitale di un impianto commercializzato allestito con la realtà virtuale permetterà inoltre attività di manutenzione e training a distanza, consentendo a Minipan un ulteriore taglio dei costi di trasferta in tutto il mondo dei propri tecnici, con un conseguente aumento della loro qualità della vita e un minore impatto ambientale per i viaggi in aereo risparmiati. “La nostra responsabilità da piccoli imprenditori è quella di migliorare il mondo della produzione anche da un punto di vista etico”, conclude Bruno Fusari. “La digitalizzazione nei processi produttivi raggiunta grazie ad Autodesk ci accompagna nel raggiungimento anche degli obiettivi che vanno oltre il business”.

Prodotti collegati

Minipan Srl

Farina, acqua, sale, lievito e innovazione: la ricetta Minipan per l’industria del bakery artigianale.

CONDIVIDI LA STORIA