Keyboard ALT + g to toggle grid overlay

Max Bögl

Un’azienda tedesca procede a gran velocità con la tecnologia Maglev

The Future of Making

Per gentile concessione di Firmengruppe Max Bögl

La levitazione magnetica: una nuova frontiera nella sostenibilità e la sicurezza dei nostri trasporti

Una società tedesca di costruzioni e infrastrutture, Max Bögl, ha letteralmente portato la tecnologia della levitazione magnetica (maglev) a nuovi livelli, facendo volare un treno maglev dalla Germania alla Cina in uno dei più grandi aerei da carico del mondo. Il treno é già in fase di dimostrazione in Cina. Con ulteriori studi di fattibilità in corso in Europa, Max Bögl sta dimostrando che maglev è una soluzione di mobilità urbana sostenibile ed economica per il trasporto di massa.

Una visione per il futuro del trasporto di massa

Attingendo all’esperienza acquisita nella fornitura di binari per il Transrapid di Shanghai - la prima linea commerciale ad alta velocità con la levitazione magnetica in operazione dal 2002 - Max Bögl ha progettato una nuova soluzione di mobilità urbana completamente automatizzata: il sistema di trasporto Bögl (TSB). Mentre gli studi di fattibilità sono attualmente in corso in Europa, i veicoli del sistema sono già in fase di dimostrazione in Cina.

“Siamo assolutamente convinti che questo treno Maglev rivoluzionerà il futuro del trasporto di massa”, afferma Andreas Rau, responsabile di prodotto del TSB. “Adesso siamo in grado di offrire un sistema di trasporto più sostenibile dal punto di vista ambientale ed economico sotto forma di pacchetto completo di binari, veicoli e tecnologia operativa”. 

Il sistema TSB di Max Bögl ha recentemente vinto il Red Dot Design Award 2020 nella categoria Treni e Aerei. Per gentile concessione di Firmengruppe Max Bögl.

Maglev: tecnologia adattabile, integrata, sostenibile

Secondo Max Bögl, ci sono diverse differenze importanti tra il TSB e il sistema maglev di Transrapid. In primo luogo, il TSB è un pacchetto completamente integrato proveniente da una sola fonte. Max Bögl mira a fornire ai clienti una soluzione completa, dalla pianificazione e la produzione di veicoli, al montaggio e funzionamento in loco. Mentre il Transrapid si concentra sulla velocità, il TSB è progettato per uno scopo più complesso: fornire un trasporto pubblico adeguato alle esigenze future, soprattutto nelle città densamente popolate.

Ciò significa che, nonostante sia più lento, con una velocità di 150 km/h, il TSB è più silenzioso, poiché emette quasi zero rumori e nessuna vibrazione. Il sistema inoltre è flessibile: può funzionare in diversi paesaggi urbani. Può essere allestito come ferrovia sopraelevata, a livello del suolo, o anche come sistema di trasporto sotterraneo.

Questa adattabilità è il risultato di una precisa progettazione dell’infrastruttura. Il carrello del TSB aggancia la rotaia dall’interno e viene poi tirato verso l’alto fino a un’altezza di poco più di mezzo centimetro dai magneti. Ciò consente che il binario sia molto sottile e quindi ideale per le aree urbane, dove lo spazio è limitato.

Il binario è realizzato in calcestruzzo e, insieme al carrello del veicolo, costituisce parte integrante del sistema di trasporto Bögl. Per gentile concessione di Firmengruppe Max Bögl.

La sofisticata tecnologia del TSB lo rende più sicuro e più efficiente. “Ha un punteggio elevato rispetto ai sistemi di trasporto convenzionali”, dice Rau. La combinazione tra tecnologia Maglev e il funzionamento automatizzato – senza conducente e senza errori umani – consente di ridurre i costi del 20% rispetto ai sistemi tradizionali a ruota-rotaia. “Il TSB può essere programmato per funzionare su richiesta, il che evita i viaggi a vuoto nelle ore non di punta e nelle aree rurali”, aggiunge Rau.

I treni possono anche resistere all’usura senza deteriorarsi, il che li rende ancora più convenienti. A differenza delle ruote e delle rotaie di un tram, ad esempio, nel sistema TSB non vi è alcun contatto tra il binario e il carrello. Né vi è alcun contatto tra lo statore e gli elementi, in quanto il TSB impiega uno statore corto nel veicolo, invece di uno statore lungo sul binario.

Visualizzare nuove idee con modelli 3D

Il TSB potrebbe sembrare la soluzione ideale, ma realizzare un cambiamento così radicale all’interno dell’industria dei trasporti richiede sempre un’opera di persuasione.

Max Bögl si affida ai modelli 3D per attirare i potenziali clienti verso la nuova tecnologia. “Le rappresentazioni visive sono molto importanti nella fase di sviluppo del progetto”, afferma Rau. Max Bögl utilizza soluzioni Autodesk quali InfraWorksCivil 3DNavisworks, e Inventor per produrre visualizzazioni 3D del TSB per ciascuna area del progetto.

“Per fornire una rappresentazione realistica di un determinato percorso, utilizziamo il software Autodesk e una selezione di foto scattate in sequenza con raggi di curva stretti fino a quasi 45 metri, oltre a pendenze ripide fino al 10%”, afferma Rau. E in collaborazione con Autodesk Consulting gli ingegneri di Max Bögl sono stati in grado di migliorare l’efficienza del loro processo di lavoro utilizzando visualizzazioni 3D invece di disegni 2D.

Una vista a volo d’uccello del binario di prova lungo circa 800 metri nello stato sudorientale tedesco della Baviera. Il binario dimostrativo in Cina è lungo più di 3000 metri. Per gentile concessione di Firmengruppe Max Bögl.

Costruzione dei primi binari dimostrativi

Il prossimo passo per Max Bögl è quello di dare vita al concetto di TSB. Per convincere i clienti locali della potenza del sistema in Cina, l’azienda tedesca e il suo partner Chengdu Xinzhu Road & Bridge Machinery Co. Ltd. hanno costruito un binario dimostrativo di circa 3500 metri nella provincia cinese sud-occidentale di Sichuan, dove il TSB può raggiungere velocità di quasi 160 km/h.

I segmenti di binario sono lunghi quasi 12 metri e sono realizzati con elementi prefabbricati in calcestruzzo che vengono prodotti in serie presso la sede tedesca di Max Bögl, che fabbrica anche il veicolo. I segmenti sono stati collocati in container e trasportati in Cina su rotaia attraverso la Nuova Via della Seta, mentre il convoglio è arrivato sul binario dimostrativo cinese per via aerea, dove é attualmente in piena operatività.

Il primo veicolo della produzione in serie di TSB è stato trasportato in Cina all'inizio di giugno 2020. Il veicolo è arrivato a bordo di un Antonov 124-100, uno dei più grandi aerei da carico del mondo. Per gentile concessione di Firmengruppe Max Bögl.

Nel frattempo, il Ministero Federale dei Trasporti e delle Infrastrutture Digitali (BMVI) in Germania sta conducendo uno studio di fattibilità per l’utilizzo del TSB all’aeroporto di Monaco. Si gettano quindi le basi per l’impiego in tutta la Germania. Sono già in corso trattative per la realizzazione di progetti a Berlino, nello stato più settentrionale dello Schleswig-Holstein e nell’area metropolitana di Monaco. Il futuro dei treni a levitazione magnetica in Germania sarà rivelato quando i risultati degli studi saranno consegnati agli inizi del 2021.

Prodotti collegati