Asset 12 Asset 10 Asset 15 Asset 15 autodesk_icon_font_04_06_16_kl Asset 11 autodesk_icon_font_04_06_16_kl autodesk_icon_font_1_18_17_start_over-01

Keyboard ALT + g to toggle grid overlay

Chitarre, e un nuovo lavoro, con AutoCAD

guitar-story
Jort Heijen in his workshop. Courtesy Red Layer Guitars.

Da adolescente, Jort Heijen costruiva chitarre con il padre nel garage della loro casa. All'inizio smontavano vecchie chitarre e ne sostituivano alcune parti, acquistando e vendendo pezzi. Ma con il tempo si decisero a creare il corpo stesso della chitarra. Da allora, Heijen non ha mai smesso di progettare e costruire chitarre, tutte rigorosamente a mano.

Lavorare in un negozio di riparazione e vendita di biciclette nei Paesi Bassi non era esattamente il sogno nel cassetto di Heijen. La sua vera passione era costruire chitarre. Compiuti i 24 anni, decise di lasciare il lavoro, vendere la sua auto e trasferirsi ad Amsterdam, dove si iscrisse all'Hout -en Meubileringscollege, una scuola professionale della durata di quattro anni, specializzata nella lavorazione del legno e nella realizzazione di arredi.

Durante il percorso scolastico, Heijen iniziò ad avvicinarsi ad AutoCAD, soprattutto dopo aver acquistato la prima macchina CNC con cui tagliare il legno per le sue chitarre. Dopo molti anni di intenso lavoro manuale, AutoCAD sembrava offrirgli possibilità mai esplorate prima.

"Quando inizio a lavorare al progetto di una chitarra con AutoCAD, non riesco a smettere finché non è terminato," dichiara Heijen. "È un processo che crea dipendenza, come un puzzle che vuoi completare a tutti i costi. La precisione è un elemento essenziale. La macchina CNC può supportare frese incredibilmente piccole, grazie alle quali posso assicurarmi che tutti gli angoli funzionino perfettamente all'interno del software."

"Con AutoCAD posso realizzare molto più di un semplice schizzo su un foglio di carta," continua. "Mi permette di trasformare in realtà tutte le idee che ho in mente."

guitar-red
Guitar designed with AutoCAD. Courtesy Red Layer Guitars.

Dopo essersi diplomato, Heijen ha lavorato lo scorso anno come assistente di un professore e ora è diventato docente tecnico a tempo pieno nella stessa scuola. Ha una forte propensione a mostrare ai suoi studenti tutte le potenzialità offerte dal software AutoCAD.

guitar-story
Guitar designed with AutoCAD.
Courtesy Red Layer Guitars.

"Quando i miei studenti mi espongono le loro idee per un nuovo progetto, sforzandosi di risolvere problemi matematici, calcoli di angoli e visualizzazione di distanze, scale e rapporti, li indirizzo sempre ad AutoCAD," racconta Heijen. "Mostro loro quanto è semplice creare un disegno 2D per ottenere un quadro d'insieme più dettagliato.

"Uno dei vantaggi principali è che AutoCAD mi costringe a essere il più preciso possibile e a tradurre le mie idee in un file DWG," continua Heijen. "Il processo creativo è suddiviso in tre fasi: dall'idea ad AutoCAD alla macchina CNC. In olandese esiste il motto in rima 'Van idee naar 3D', che tradotto significa 'Dall'idea al 3D'."

Con centinaia, se non migliaia, di progetti alle spalle, Heijen sta lavorando intensamente al successo della sua attività in espansione, la Red Layer Guitars. Ha da poco ultimato il primo modello per la distribuzione, che ora è in vendita. Ma ha in mente un traguardo ancora più ambizioso, quello di progettare una chitarra leggera di fascia alta, completamente nuova. Per questo progetto, ha deciso di impiegare il legno di ziricote e un'esclusiva tastiera riccamente decorata in legno intarsiato, che ricorda un disegno di M.C. Escher. In effetti, il primo progetto della tastiera ha già suscitato un forte interesse nei social media, soprattutto su Facebook.

Heijen lavora in un'officina di 90 metri quadrati che condivide con un altro progettista di chitarre. Qui dispone di tutti gli strumenti di cui ha bisogno, dalla macchina CNC alla cabina di verniciatura, fino, naturalmente, ad AutoCAD.

"Grazie ad Autodesk 360, posso sempre accedere ai miei file, sia dalla scuola che dall'officina," racconta Heijen. "Pur avendo migliaia di progetti e modelli, posso aprirli in qualsiasi momento, anche a distanza di 10 anni. Ogni minimo dettaglio viene registrato in AutoCAD, nessuno escluso."

In realtà, l'impatto prodotto da AutoCAD sulla nuova professione di Heijen non finisce qui. Persino il nome della sua attività si ispira a questo software.

"Mentre compilavo il modulo di registrazione della mia attività, ho realizzato che non aveva ancora un nome," ricorda Heijen. A quei tempi stavo disegnando una chitarra in AutoCAD, ma non ero molto bravo. Avevo tracciato alcune spline, ma non sapevo ancora convertirle e per questo le avevo colorate di rosso. Guardando lo schermo ebbi un'illuminazione. Avevo disegnato un layer rosso in AutoCAD. Da qui è nato il nome della mia azienda: Red Layer Guitars. Quindi non esagero quando dico che AutoCAD è davvero presente in ogni aspetto della mia vita."

guitar-red
Guitar design in AutoCAD, including M.C. Escher-inspired fretboard. Courtesy Red Layer Guitars.

Iscriviti per ricevere aggiornamenti e offerte

Registrati per ricevere aggiornamenti tramite e-mail con le offerte speciali e le ultime notizie.

Registrati subito
Iscriviti per ricevere aggiornamenti e offerte

Autodesk, the Autodesk logo, AutoCAD and TrustedDWG are registered trademarks or trademarks of Autodesk, Inc., and/or its subsidiaries and/or affiliates in the USA and/or other countries. All other brand names, product names, or trademarks belong to their respective holders. Autodesk reserves the right to alter product and services offerings, and specifications and pricing at any time without notice, and is not responsible for typographical or graphical errors that may appear in this document.