Asset 12 Asset 10 Asset 15 Asset 15 - - - - autodesk_icon_font_04_06_16_kl Asset 11 autodesk_icon_font_04_06_16_kl autodesk_icon_font_1_18_17_start_over-01

Keyboard ALT + g to toggle grid overlay

Flo Cycling: due gemelli ingegneri meccanici diventano imprenditori

Come spesso accade ai fratelli gemelli, Jon e Chris Thornham condividono molto più dell'aspetto fisico. Hanno anche una storia praticamente identica.

Dopo il diploma di scuola superiore, si sono laureati entrambi in ingegneria meccanica alla University of New Brunswick, dove hanno utilizzato per la prima volta AutoCAD e Inventor. Dopo la laurea, hanno accettato diversi lavori a Las Vegas, dove si sono occupati insieme di progettazione di sistemi per le acque reflue prima di passare entrambi al ruolo di sales engineer.

Ma cinque anni fa, Chris ha saputo intuire un'opportunità di business in un nuovo progetto. Essendo un triatleta, era impressionato dal prezzo elevato dei cerchi per la sua bici. I costi eccessivamente alti e la scarsa qualità degli articoli con i prezzi più bassi hanno favorito la nascita di quella che sarebbe diventata una startup fondata dai due fratelli: Flo Cycling.

Per gentile concessione di Sebron Snyder.

"In realtà io non ero un ciclista, ma Chris stava cercando ruote da corsa", afferma Jon. "Allora esistevano due tipi di azienda. Alcune investivano molto nella ricerca e nello sviluppo, con un gran numero di tecnici al lavoro e studi di aerodinamica. Producevano ruote molto veloci, ma le vendevano attraverso la distribuzione standard. Questo significava aggiungere molti ricarichi, specialmente nel mondo del ciclismo. Il risultato era quindi un prodotto molto caro, con prezzi che oscillavano tra i 2.500 e i 3.000 dollari per set.

"Altre aziende vendevano i prodotti direttamente ai consumatori, eliminando i ricarichi intermedi", continua. "Ma per fare questo si limitavano ad andare all'estero e comprare un prodotto forgiato a stampo aperto che chiunque poteva acquistare. Era una tecnologia molto datata e non molto veloce, quindi i prezzi erano più bassi, ma la qualità del prodotto non era soddisfacente".

Grazie alla preparazione nel campo dell'ingegneria meccanica, Jon e Chris sapevano che avrebbero potuto creare un prodotto incredibile ad un prezzo basso con un modello di business rivolto direttamente al consumatore. Così hanno deciso di provare, facendo un salto nel buio. Per il primo progetto di FLO 60, 90 e DISC hanno usato sia Inventor sia AutoCAD. AutoCAD si è rivelato cruciale per la comunicazione con il produttore di Taiwan, che aveva richiesto file DWG.

Per gentile concessione di Flo Cycling.

"Onestamente non ne sapevo molto delle varie parti di una ruota di bicicletta", afferma Jon. "Ma ho imparato rapidamente e ho iniziato il primo progetto. Allora la maggior parte delle aziende faceva ancora tutto con i modelli fisici testati nella galleria del vento.

"Le gallerie del vento sono molto costose, più o meno tra i 600 e i 900 dollari all'ora, e poi ci sono i costi elevati per produrre tutti i prototipi fisici", continua. "Creando una bozza di tutti i componenti nel software Autodesk e usando un software di fluidodinamica computazionale, abbiamo potuto studiare il comportamento di un progetto in una galleria del vento senza tutti i costi che comporta. Dopo aver progettato le ruote con il software, abbiamo usato gli stampi aperti per produrle e le abbiamo provate in una galleria del vento per verificare i risultati. Abbiamo creato prodotti molto veloci e così abbiamo realizzato la nostra prima linea".

Per gentile concessione di Flo Cycling.

Come hanno scoperto in poco tempo, una startup non è per i deboli di cuore. Come moltissime nuove aziende, hanno dovuto affrontare vari problemi, dalla perdita di un investitore alle complicazioni in fase di produzione. Nonostante le sfide, i due fratelli hanno perseverato fino ad ottenere un grande successo con il modello rivolto direttamente al consumatore e il processo di progettazione: i clienti di Flo Cycling spendono molto meno per un articolo che garantisce la velocità e le prestazioni di un prodotto molto più costoso.

Con gli otto modelli di ruota già realizzati e altri sei in uscita quest'anno, Jon e Chris continuano ad innovare e perfezionare le ruote per bicicletta. Per i progetti più recenti, Flo Cycling ha potuto contare su un budget più consistente per la ricerca e lo sviluppo. Inventor è diventato un passaggio essenziale in un processo a più fasi, offrendo un approccio molto diverso rispetto ai tradizionali test nella galleria del vento.

"Volevamo scoprire come produrre qualcosa in base all'esperienza reale di un ciclista sulla strada", spiega Jon. "Abbiamo creato un computer personalizzato da montare sulla parte anteriore della bici e abbiamo raccolto 110.000 punti dati su diversi percorsi Ironman e varie condizioni dei ciclisti. Abbiamo preso quei dati, li abbiamo analizzati e abbiamo creato un algoritmo".

L'algoritmo ha permesso a Jon e Chris di cercare le forme che offrivano la massima velocità. Anziché testare 10 o 12 forme in una galleria del vento, ne hanno testato 500. Da qui hanno trovato il progetto perfetto lasciando che il software svolgesse il lavoro.

Per gentile concessione di Flo Cycling.

"Dal punto di vista dell'aerodinamica e della velocità, in sostanza abbiamo raggiunto le aziende leader che sono in attività da 20 anni", afferma Jon. "Ce l'abbiamo fatta in un tempo molto più limitato grazie al processo di progettazione e al software che usiamo. Le persone che comprano le nostre ruote e le usano per gareggiare spendono molto meno, ma hanno gli stessi vantaggi che avrebbero con un prodotto molto più caro".

E quale consiglio possono dare i fratelli ad un ingegnere meccanico che voglia cimentarsi con una startup come la loro?

"Se pensate di avviare un'azienda per realizzare un prodotto fisico, sappiate che la produzione è molto più complicata di come sembra sulla carta", afferma Jon. "Per evitare il più possibile le complicazioni, il mio consiglio è quello di usare il software per identificare rapidamente gli errori e ridurre i costi. Oggi il software semplifica drasticamente i processi di produzione, molto più di quanto la gente possa immaginare".

Sei pronto ad agire?

Hai delle domande?
Il nostro dipartimento vendite può aiutarti.
+39 029 475 5504


Contatta il supporto

Richiedi una quotazione

GUARDA I PREZZI

PROVA I PRODOTTI AUTOCAD

Iscriviti per ricevere aggiornamenti e offerte

Registrati per ricevere aggiornamenti tramite e-mail con le offerte speciali e le ultime notizie.

Registrati subito
Iscriviti per ricevere aggiornamenti e offerte

Autodesk, the Autodesk logo, AutoCAD and TrustedDWG are registered trademarks or trademarks of Autodesk, Inc., and/or its subsidiaries and/or affiliates in the USA and/or other countries. All other brand names, product names, or trademarks belong to their respective holders. Autodesk reserves the right to alter product and services offerings, and specifications and pricing at any time without notice, and is not responsible for typographical or graphical errors that may appear in this document.